IFTTT Cos’è come Funziona il linguaggio per Automazione

IFTT è l’acronimo inglese di “If This Then That” ovvero un servizio web che automatizza molte azioni comuni sul web, interconnettendo quasi trenta canali sul web: come Facebook, Twitter, Tumblr, Linkedin, Gmail, Dropbox, Yammer ecc.

Aumento della produttività, monitoraggio più semplice di un processo di videosorveglianza, di sistemi di allarmi case o archiviazione delle informazioni, migliore gestione della sua presenza online: IFTTT è un servizio molto pratico per i professionisti connessi che cercano di risparmiare tempo sul e attraverso il web.

Le cose automatizzate che si possono implementare con IFTTT sono davvero tente, limitate solo dalla tua immaginazione. I servizi e i dispositivi che automatizzi continuano a crescere ogni giorno. Il fatto che IFTTT sia gratuito significa che è facilmente accessibile a chiunque abbia accesso a un computer e a Internet. Ecco una panoramica di cos’è, come funziona e i processi che possiamo automatizzare.

Come funziona IFTTT

Per utilizzare IFTTT, devi prima scaricare l’app, disponibile per Android e Iphone. Quindi crei mini programmi chiamati “applet” che creano catene di causa ed effetto.

Se qualcun altro ha precedentemente creato un’applet che esegue l’azione che desideri, puoi utilizzare quell’applet invece di crearne una nuova.

Le applet creano catene tra piattaforme, software e dispositivi fisici per la casa intelligente . Ciò significa che puoi fare quasi tutto con IFTTT (purché le piattaforme, il software e i prodotti siano compatibili con il servizio).

Ad esempio, potresti potenzialmente creare applet che eseguono una delle seguenti operazioni:

  • Spegni gli irrigatori intelligenti se la tua app meteo dice che sta piovendo
  • Apri la porta, accendi le luci e accendi il termostato intelligente quando arrivi a casa
  • Manda un messaggio whatsapp quando un sensore rileva il movimento di un essere umano all’interno del giardino.

Quasi tutto funziona come trigger per la parte IF dell’applet IFTTT. Ad esempio, la catena può essere innescata da uno dei seguenti eventi:

  • Un momento specifico della giornata
  • Un tempo specifico del tempo
  • Un evento su una piattaforma di social media
  • Utilizzo di un prodotto intelligente
  • Geofencing quando vai in un certo posto

Esempi di applet che possiamo creare:

  • Meteo di oggi e di domani: collegando la tua e-mail e il calendario all’app nativa per le previsioni del tempo, invia una notifica push, un’e-mail e crea un evento del calendario se è prevista pioggia. Inoltre, se scegli di farlo, ogni giorno all’ora che preferisci, il bollettino meteorologico del giorno successivo verrà aggiunto al tuo calendario.
  • Monitoraggio delle corse Uber: registra tutte le tue nuove corse Uber nel tuo calendario.
  • Sincronizzare tutti i tuoi calendari: per semplificare se utilizzi sia i calendari Google che iOS come me, tutti gli eventi aggiunti al tuo Google Calendar verranno automaticamente sincronizzati con il tuo calendario iOS e viceversa : per me funziona benissimo.
  • Salvare il tuo post aggiunto ai segnalibri: tutti i post che aggiungi ai segnalibri su Medium verranno salvati automaticamente per essere letti in seguito sul tuo account Pocket.
  • Ordinamento dei contatti iOS: salva automaticamente tutti i nuovi contatti iOS che aggiungi al telefono in un foglio di calcolo di Fogli Google. In questo modo, puoi facilmente ordinare e cercare, sia sul tuo computer che sul telefono su cui scegli di lavorare.

Se andiamo sul sito IFTTT ci sono già delle applet pronte per l’utilizzo.

IFTTT: come creare un’applet

Una delle cose migliori di IFTTT è che ci sono un sacco di applet pre-costruite che puoi usare. Prima di entrare in questi, ha senso se prima capisci come costruire la tua applet – non preoccuparti, è molto più facile da capire di quanto tu possa pensare.

Ogni applet è costituita da due componenti. Innanzitutto, c’è il bit “If This“, che è il trigger che fa funzionare l’applet. I servizi collegati al tuo account avranno Trigger (anche se non tutti lo fanno), che possono essere semplici come il raggiungimento di un certo tempo o più complicati, come il rilevamento del movimento della videocamera Arlo.

Poi, arriva il bit “Then That“, che è l’azione che vuoi che accada. Anche in questo caso, le azioni dipendono dai servizi collegati e possono variare dall’invio di un’e-mail all’attivazione di un sistema di sicurezza.

Per creare un’applet, fai clic sul collegamento Crea in IFTTT. Accanto a Se questo, fai clic su Aggiungi, quindi puoi cercare il servizio che desideri utilizzare. . Quando selezioni un servizio, vedrai un elenco di trigger disponibili, che differiranno in base al dispositivo e al servizio.

Parti di una ricetta IFTTT

Cosa sono i trigger?

I trigger sono questa parte di una ricetta. I trigger sono il modo in cui IFTTT sa quando eseguire la tua ricetta. Un trigger può essere concettualmente semplice come “x è maggiore di 5?” o “ho ricevuto nuove email?”.

Cosa sono le azioni?

Le azioni sono ciò che fa IFTTT quando la risposta alla tua domanda trigger è “sì!” Una volta configurato, puoi ricevere un’e-mail da IFTTT, pubblicare per te, salvare informazioni su Dropbox o molte altre funzioni utili.

Cosa sono le ricette?

Una combinazione di un trigger e un’azione. IFTTT ti consente di collegare i trigger alle azioni. Qualcuno ha twittato qualcosa di interessante (questo è un trigger), quindi ha acceso la mia palla da discoteca (è un’azione).

Cosa sono gli ingredienti?

Gli ingredienti sono dati provenienti da un trigger. I valori degli ingredienti vengono trovati automaticamente da IFTTT utilizzando determinati aspetti del dispositivo e/o del firmware. Questi dati possono essere utilizzati durante l’impostazione dell’azione associata al trigger creato. Per Particle, gli ingredienti includeranno spesso il nome che hai dato al tuo Core o Photon, l’ora in cui si è verificato il trigger e tutti i dati restituiti dal trigger.

Altri canali IFTTT forniranno (e talvolta inseriranno automaticamente) i propri ingredienti.

Add Comment